Italiano

Allara Gabriella

Allara Gabriella

Gabriella Allara

Gabriella Allara nasce a Bordighera dove vive e lavora. Figurativa, le sue tecniche più usate sono l'acquerello, la tempera, l'olio e la china. Conosciuta soprattutto per i suoi "carrugi": suggestivi lavori eseguiti in china bianca su nero, ritraenti angoli caratteristici dei paesi dell'entroterra ligure ricco di scorci. Allieva di Giuseppe Balbo e di Enzo Maiolino, dopo un periodo di silenzio artistico, causato da motivi familiari, torna al pubblico dal 1992 con mostre collettive e nel 2005 con la mostra di "Ritratti a matita e sanguigna", esponendo a Vallecrosia e a Bordighera presso la filiale della Banca Sella.

Gabriella Allara è in mostra a Città di Candelo (Bi) dal 2 al 31 agosto 2008 (16-20)
La mostra ha come titolo: Ritratti a matita e sanguigna

Le sue Mostre più recenti:

2009 – Vallebona: “Api” in fiore
2009 – Soldano: “Mimosarte”
2009 – 2010 Bordighera, Chiesa Anglicana: “Ritratti”
2010 – Soldano: “Mimosarte"

 


Ezio Benigni, fotografo

"Ezio Benigni, fotografo" è una nuova pubblicazione curata dal Comune di Bordighera che va ad arricchire la già prestigiosa collana a cui appartengono libri celeberri...

Per saperne di più >

I fondali di Capo Ampelio

In questa pagina trovate la descrizione di un'opera estremamente preziosa, sia per contenuto che il modo in cui è stata scritta, dedicata ai fondali di Sant'Ampelio. Paolo e...

Per saperne di più >

Agosta

Mauro Agosta   Nato nel 1964 a Mariano Comense (CO), vive e lavora a Bordighera. Inizia con strumenti molto più tecnici del pennello, quali le aereopenne, sviluppando...

Per saperne di più >