Italiano

Festa della Mamma

Un po' di storia...

In Italia è stata introdotta negli anni cinquanta da Raul Zaccari, Senatore e Sindaco di Bordighera (la cui idea maturò insieme a Giacomo Pallanca, presidente dell'Ente Fiera del Fiore e della Pianta Ornamentale di Bordighera-Vallecrosia), su iniziativa del quale venne celebrata a Bordighera la seconda domenica di maggio del 1956 (al Teatro Zeni e successivamente al Palazzo del Parco) e da don Otello Migliosi in Umbria, a Tordibetto di Assisi, nel 1957. L'idea di Don Migliosi fu quella di celebrare la mamma non già nella sua veste sociale o biologica ma nel suo forte valore religioso, cristiano anzitutto ma anche interconfessionale, come terreno di incontro e di dialogo tra loro le varie culture: il suo tentativo è stato ricordato, in due contributi, anche dal quotidiano vaticano. Da allora, ogni anno, la parrocchia di Tordibetto celebra ufficialmente la Festa con importanti manifestazioni a carattere religioso e culturale. Il 18 dicembre 1958 Raul Zaccari - insieme ai senatori Bellisario, Baldini, Restagno, Piasenti, Benedetti e Zannini - presentò al Senato della Repubblica un disegno di legge tendente ad ottenere l'istituzione della festa della mamma. Inizialmente in Italia la data era fissa e cadeva sempre l'otto maggiosolo più di recente è diventata una festa mobile, celebrata la seconda domenica di maggio.

In particolare sabato 9 maggio alle ore 15.30 e Domenica 10 maggio alle ore 17.00 avranno luogo due spettacoli che vedranno salire sul palcoscenico del Palazzo del Parco il sabato i più piccoli di età e la domenica i più grandicelli per offrire a genitori e familiari musica, danza, recitazione in onore della Mamma.

I due spettacoli nascono dall’esigenza di coniugare fra loro i temi della maternità e quello della nutrizione nell’anno di Expo. Se lo spettacolo di sabato 9 maggio, che vede coinvolti settantacinque bambini della scuola dell’Infanzia di Villa Filomena, si rifà a un musical ("Cavolo, che frutta!") sull’importanza del consumo di verdura e frutta, già esistente ed è stato adattato alla circostanza, quello del 10 maggio si basa su cinque canzoni celebri, i testi e le melodie delle quali hanno ispirato l’autore Davide Barella stimolando suggestioni e argomenti da drammatizzare. "Mama said" dei Metallica racconta di un focolare domestico e dei consigli di una madre a un figlio ribelle che vuole determinare la propria vita autonomamente. Il cibo è nostalgia e ricongiungimento. "Mamma tutto" di Iva Zanicchi offre la possibilità di trasformare drammaturgicamente una mamma in madre, sorella, medico, cuoca, maestra... Insomma, tutto; qui il cibo rientra come elemento costante fra buoni precetti e ricette di famiglia. "In bianco e nero" di Carmen Consoli ci riporta invece al tema delle riunioni familiari e si ricollega all’ambiente della campagna rurale. Infine il brano "Dedicato a mammà" di Nino D' Angelo è servito come ispirazione per giocare sul tema teatrale di "miseria e nobiltà" dove il cibo è ovviamente la più grande delle discriminanti. La Festa della Mamma è uno degli spettacoli più amati dai bordigotti; tuttavia la sala che la ospita - il Palazzo del Parco - così come tutti i teatri ha un numero limitato di posti; per questo motivo si è ritenuto di dare precedenza ai familiari dei bambini che si esibiscono; i restanti posti sarannno ovviamente a disposizione di tutti coloro che vorranno assistere allo spettacolo, secondo l'ordine di arrivo; per motivi di sicurezza non è possibile consentire posti in piedi.

 

 Le foto di questa galleria sono di Claudio Gavioli


Qui tutti i programmi invernali

In questa pagina, nelle settimane che verranno, troverete tutta la programmazione di Bordighera. In particolare: Gli spettacoli e le proposte di Bordighera Natale 2016 I Concerti...

Per saperne di più >

Incontro sul punteruolo rosso

Un incontro, che avrà luogo al Museo Bicknell, per conoscere meglio il punteruolo rosso.      

Per saperne di più >

Gentlemen Moto Club Bordighera

Qui le fotografie relative all'evento di cui avete notizia nel file allegato  

Per saperne di più >