Italiano

Alexej Jawlensky

Alexej Jawlensky Nervi, Sanremo, Bordighera, Sestri Levante, Rapallo. Tra Ottocento e Novecento, ma soprattutto nel 1917, le due riviere liguri furono assiduamente frequentate da turisti e transfughi russi. Intellettuali, uomini politici, artisti, poeti, molti dei quali in fuga dalle Guardie Rosse, scelsero la Liguria come patria ideale. In particolare Alexej Jawlensky trascorre a Bordighera due settimane nel 1914, tra cure termali e "feste di natura".

da suppl. di " Repubblica " del 27 novembre 2001.
Immagine: Casa a Bordighera (1914).

Lodovico Winter

Lodovico WinterUn articolo scritto nel 1954 da Raoul Zaccari, Senatore della Repubblica e Sindaco di Bordighera dal 1946 al 1965. Perenne giovinezza dello spirito di Lodovico Wi...

Per saperne di più >

Claude Monet

"Tutto è mirabile, e ogni giorno la campagna è più bella, ed io sono stregato dal paese" scrive Claude Monet nel 1884 al suo mercante parigino Durand-Ruel. Gli...

Per saperne di più >

Rafael Bischoffsheim

IL BANCHIERE RAFAEL BISCHOFFSHEIMRafael Bischoffsheim fu uomo di particolare munificenza, contribuendo a finanziare opere intese a migliorare la nostra viabilità. Offr&igrav...

Per saperne di più >