Italiano

Alexej Jawlensky

Alexej Jawlensky Nervi, Sanremo, Bordighera, Sestri Levante, Rapallo. Tra Ottocento e Novecento, ma soprattutto nel 1917, le due riviere liguri furono assiduamente frequentate da turisti e transfughi russi. Intellettuali, uomini politici, artisti, poeti, molti dei quali in fuga dalle Guardie Rosse, scelsero la Liguria come patria ideale. In particolare Alexej Jawlensky trascorre a Bordighera due settimane nel 1914, tra cure termali e "feste di natura".

da suppl. di " Repubblica " del 27 novembre 2001.
Immagine: Casa a Bordighera (1914).

Orfeo Martelli

Orfeo Martelli fu il primo direttore didattico della Magnifica Comunità degli Otto Luoghi. Nato nel 1854 a Casola Valsenio (Ravenna), fu amico di Alfredo Oriani, di cui freq...

Per saperne di più >

Le Scuole Comunali

Le Scuole ComunaliGarnier, alla ricerca di un terreno dove costruire la sua villa in Riviera, nel 1871, chiese al Comune di Bordighera di vendergli "il locale delle scuole mas...

Per saperne di più >

Vittorio Scheffel

Vittorio Scheffel appartenne a quella schiera di poeti che dopo Goethe, Schiller ed Heine hanno portato la letteratura tedesca ad altissima risonanza. Fu romanziere e poeta. Fra le...

Per saperne di più >