Italiano

Bordighera Alta

Bordighera Alta

BORDIGHERA ALTA (CENTRO STORICO)

"Poche case ammucchiate sopra un'altura che formano un labirinto di vicoli in salita e discesa, dove spira l'uggia della fortezza antica eretta in difesa dei Saraceni ". Così Edmondo de Amicis descriveva la pittoresca città vecchia (o città alta) di Bordighera. Cent'anni dopo, non è molto cambiata. Conserva intatto il suo semplice fascino. Ancora oggi infatti, il centro storico di Bordighera è' un borgo fortificato, a forma di pentagono irregolare, cinto da robuste mura tardo medievali rinforzate a metà del '500. Al borgo si accede attraverso tre porte. A Mezzogiorno la secentesca Porta del Capo, o Nuova. A Oriente la Porta Soprana, o della Maddalena, aperta nel 1780. A Occidente, la Porta Sottana, costruita nel 1470, all'epoca della fondazione della città, e rifatta in epoca barocca sovrastata dallo stemma (genovese) di San Giorgio. Il borgo è attraversato da una fitta trama di vicoli e piazzette, distribuiti intorno alle due vie principali: la Via Lunga e la Via Dritta. La maggior parte delle case sono collegate da archi di sostegno, memoria di un pauroso terremoto che nel 1887 scosse la città. 

da "Bordighera" di A. Besio,1998,SAGEP-Genova.
Foto: Meridiana sulla Piazza della Maddalena da "Bordighera"

15. Nel 1903

1903Edmondo De Amicis dedica una delle sue spiritose "Pagine Allegre" a Bordighera, ribattezzata "Paradiso degli Inglesi". Durante la stagione invernale, la col...

Per saperne di più >

Il Palazzo del Parco

Ex albergo, più volte ristrutturato, trasformato in teatro e spazio espositivo. E' stato la sede storica del Salone Internazionale dell'Umorismo. Qui, negli anni cinquanta, ...

Per saperne di più >

Spianata del Capo

E' un vasto piazzale che si trova sotto Bordighera Alta. Viene utilizzato come parcheggio e come campo da gioco per la pétanque. Sotto la spianata, i giardini disegnati da L...

Per saperne di più >