Italiano

Giardini Moreno

Giardini Moreno

Charles Garnier lo trovava  "meraviglioso" e Claude Monet "fantasmagorico". "Nel Giardino Moreno" raccontava Antonio Fogazzaro "c'è una vegetazione che stordisce". Era il giardino del signor Moreno, commerciante d'olio, agente consolare di Francia. Ricco di palme, arance, mandarini, limoni, era una delle meraviglie di Bordighera. Se ne conservano alcune tracce tra Via Romana e Via Tumiati, negli attuali Giardini Monet, nei giardini di Villa Palmizi e Villa Schiva, dove svetta fino a più di trenta metri un superbo Pinus canariensis, ritenuto il più alto d'Europa. "Il signor Moreno" raccontava Monet, reduce da una  visita al giardino "è decisamente un uomo delizioso...sono rientrato carico di fiori, d'arance, di mandarini, di limoni dolci che sono deliziosi a mangiarli". E Charles Garnier raccomandava: "Andate dunque tutti, artisti, a vedere questo giardino unico in Europa... e se non riuscite a comporre delle tele, almeno accogliete nel vostro animo un angolo radioso dell'amabile Oriente e i vostri pensieri si faranno più amabili e leggeri".   

da "Bordighera " di A. Besio,1998,SAGEP-Genova.
Immagine: Giardini Moreno in un’immagine del 1879 da "Bordighera".

04. Nel 1204

Con bolla del 29 novembre papa Innocenzo III mette l'abbazia di Sant' Ampelio sotto la protezione del Monastero di Montmajour nella diocesi di Arles in comitatu Vigintimiliensi iux...

Per saperne di più >

Arziglia

L'Arziglia Era la spiaggia dei pescatori. La pesca un tempo era uno dei mestieri più diffusi tra i bordigotti, che trovavano "in grande abbondanza" acciughe, sardine, sgomb...

Per saperne di più >

Padre Giacomo Viale

La piazza accanto alla chiesa di Bordighera Alta è dedicata a Padre Giacomo Viale (1830-1912), il leggendario "fratino" di Bordighera, la cui statua campeggia al centro di u...

Per saperne di più >