Italiano

Giardini Moreno

Giardini Moreno

Charles Garnier lo trovava  "meraviglioso" e Claude Monet "fantasmagorico". "Nel Giardino Moreno" raccontava Antonio Fogazzaro "c'è una vegetazione che stordisce". Era il giardino del signor Moreno, commerciante d'olio, agente consolare di Francia. Ricco di palme, arance, mandarini, limoni, era una delle meraviglie di Bordighera. Se ne conservano alcune tracce tra Via Romana e Via Tumiati, negli attuali Giardini Monet, nei giardini di Villa Palmizi e Villa Schiva, dove svetta fino a più di trenta metri un superbo Pinus canariensis, ritenuto il più alto d'Europa. "Il signor Moreno" raccontava Monet, reduce da una  visita al giardino "è decisamente un uomo delizioso...sono rientrato carico di fiori, d'arance, di mandarini, di limoni dolci che sono deliziosi a mangiarli". E Charles Garnier raccomandava: "Andate dunque tutti, artisti, a vedere questo giardino unico in Europa... e se non riuscite a comporre delle tele, almeno accogliete nel vostro animo un angolo radioso dell'amabile Oriente e i vostri pensieri si faranno più amabili e leggeri".   

da "Bordighera " di A. Besio,1998,SAGEP-Genova.
Immagine: Giardini Moreno in un’immagine del 1879 da "Bordighera".

Ist. Internaz. di Studi Liguri

L'ISTITUTO INTERNAZIONALE DI STUDI LIGURI Un ex albergo, l'Hotel Scandinavia, al n.39 di Via Romana, ospita il Centro Nino Lamboglia, sede dell'Istituto Internazionale di Studi Li...

Per saperne di più >

Le Scuole Comunali

Le Scuole ComunaliGarnier, alla ricerca di un terreno dove costruire la sua villa in Riviera, nel 1871, chiese al Comune di Bordighera di vendergli "il locale delle scuole mas...

Per saperne di più >

Villa Studio

La villa StudioNel 1884 le condizioni di salute di Christian, l'amato figlio di Garnier, peggiorarono al punto da richiedere periodi di soggiorno più lunghi a Bordighera. Ch...

Per saperne di più >