Italiano

Oratorio di S, Bartolomeo

Oratorio di S, Bartolomeo

Nel Centro Storico, a pochi passi dalla Chiesa Parrocchiale si trova l'Oratorio di San Bartolomeo, tardo quattrocentesco. Qui, come testimonia una lapide sulla facciata "Il 3 marzo 1673 agenti e consoli di Camporosso, Vallecrosia, San Biagio, Soldano, Borghetto, Vallebona, Sasso e Bordighera decretarono la separazione dalla città di Ventimiglia "e il 21 aprile 1686 proclamarono la Magnifica Comunità degli Otto Luoghi". All'interno dell'edificio, seconda chiesa di Bordighera (della prima, costruita dirimpetto, non rimane alcuna traccia) una statua processionale del 1865, opera di Agostino Vignola. Poco oltre l'oratorio l'arco di Porta della Maddalena incornicia un magnifico quadro panoramico sulla zona orientale della città, fino ad Ospedaletti e Sanremo.


da "Bordighera" di A. Besio,1998,SAGEP-Genova.
Foto: La statua lignea di San Bartolomeo (particolare) da "La Chiesa Abbaziale di Santa Maria Maddalena a Bordighera"

Luigi Pelloux

Luigi Pelloux (1839-1924) fu un combattente nelle guerre d'indipendenza. Dal 1859 al 1870 fu deputato e poi ministro. Ma dopo i moti di Milano del 1898, in seguito alle dimissioni ...

Per saperne di più >

Claude Monet

"Tutto è mirabile, e ogni giorno la campagna è più bella, ed io sono stregato dal paese" scrive Claude Monet nel 1884 al suo mercante parigino Durand-Ruel. Gli...

Per saperne di più >

La Regina Vittoria

Il 4 aprile del 1882 giunse a Bordighera proveniente da Mentone la regina Vittoria. La carrozza reale era scortata da due carabinieri. Arrivò sino al Capo Sant'Ampelio e poi...

Per saperne di più >