Italiano

Spianata del Capo

Spianata del Capo

E' un vasto piazzale che si trova sotto Bordighera Alta. Viene utilizzato come parcheggio e come campo da gioco per la pétanque. Sotto la spianata, i giardini disegnati da Lodovico Winter e a lui intitolati, ricchi di agavi, palme, pini, aloe, araucarie. E sotto ancora, un piccolo ridotto chiamato "Marabutto". Presso il "Marabutto" sono stati risistemati nel 1971, per il Cinquecentenario della fondazione di Bordighera, tre vecchi cannoni dell'antica batteria costiera, puntati verso il mare. I cannoni hanno conservato i loro nomi popolari: "Butafoegu, Tiralogni e Cacastrasse". Si racconta che il 14 luglio 1811 un incrociatore inglese, colto da bonaccia al largo di Sant'Ampelio, fosse stato trascinato dalla corrente verso la costa. La guarnigione del "Marabutto" puntò i cannoni e sparò; il comandante calò una scialuppa e fece rimorchiare la nave al largo, senza rispondere al fuoco. Pochi giorni dopo, tuttavia, tre vascelli inglesi apparvero all'orizzonte e ricambiarono il servizio, bombardando la città, che subito si arrese. Il sindaco alzo bandiera bianca; il comandante inglese lo invitò a bordo e sancì la pace con un lauto banchetto.


da "Bordighera" di A. Besio, 1998, SAGEP-Genova.
Immagine: La spianata del Capo ai primi del novecento da "Bordighera"

La Via Romana

Segue il percorso dell'antica via Julia Augusta, aperta dai romani nel 13 a.C. per collegare la Liguria con la Gallia. Fino alla metà dell'Ottocento era una semplice mulatti...

Per saperne di più >

13. Nel 1872

1872Dopo la strada, arriva anche la ferrovia. Il treno moltiplica l'affluenza dei turisti. Famiglie francesi, inglesi, russe, austriache, tedesche viaggiano sulle principali linee ...

Per saperne di più >

La Regina Vittoria

Il 4 aprile del 1882 giunse a Bordighera proveniente da Mentone la regina Vittoria. La carrozza reale era scortata da due carabinieri. Arrivò sino al Capo Sant'Ampelio e poi...

Per saperne di più >