Italiano

Un Bordigotto in Vaticano

Un Bordigotto in Vaticano Nel 1586, in Piazza San Pietro, per ordine del Papa Sisto V, l'architetto Domenico Fontana colloca al centro della piazza il gigantesco obelisco egizio trasportato a Roma da Caligola nel 39 d.C. Operazione ardita: l'obelisco è alto 26 metri e pesa 350 tonnellate. Novecento operai, con centoquaranta cavalli e quarantaquattro argani lavoreranno per cinque mesi, da aprile a settembre per il trasporto. Il 10 settembre, silenzio in piazza: l'obelisco sta per essere alzato. Il Papa ha minacciato di morte chiunque osi aprir bocca e disturbare. Ma ad un certo punto l'obelisco vacilla; le funi che lo sostengono stanno per spezzarsi. Un uomo tra la folla grida "Aiga ae corde", acqua alle corde. Gli operai eseguono e tutto procede per il meglio. L'uomo viene arrestato ma Sisto V lo grazia e gli concede un premio: Saranno lui e i suoi discendenti a fornire al Vaticano le palme per la Settimana Santa. Quell'uomo era un marinaio ligure, si chiamava Benedetto Bresca. Era un bordigotto o un sanremese? Quattrocento anni dopo, le due città se lo contendono ancora.

da "Bordighera" di A.Besio, 1998,SAGEP-Genova
Foto: Personaggio caratteristico di Bordighera da "L'immagine turistica di Bordighera..."

Bordighera Regina delle Palme

BORDIGHERA REGINA DELLE PALME L'architetto francese Charles Garnier, che ha una villa a Bordighera, trova che questa città somiglia più alla Palestina che all'Italia...

Per saperne di più >

Villa Garnier

Villa GarnierNel marzo del 1871, in seguito ai drammatici avvenimenti della guerra franco-prussiana, Garnier soggiornò nella cittadina di Mentone a villa Santa Maria, ospit...

Per saperne di più >

I Caduti

I Caduti di BordigheraQeste pagine,contenenti i nomi dei caduti di Bordighera in tutte le guerre, sono realizzate in collaborazione con Albodoro Italia (http://www.albodoroitalia...

Per saperne di più >