Italiano

Un Bordigotto in Vaticano

Un Bordigotto in Vaticano Nel 1586, in Piazza San Pietro, per ordine del Papa Sisto V, l'architetto Domenico Fontana colloca al centro della piazza il gigantesco obelisco egizio trasportato a Roma da Caligola nel 39 d.C. Operazione ardita: l'obelisco è alto 26 metri e pesa 350 tonnellate. Novecento operai, con centoquaranta cavalli e quarantaquattro argani lavoreranno per cinque mesi, da aprile a settembre per il trasporto. Il 10 settembre, silenzio in piazza: l'obelisco sta per essere alzato. Il Papa ha minacciato di morte chiunque osi aprir bocca e disturbare. Ma ad un certo punto l'obelisco vacilla; le funi che lo sostengono stanno per spezzarsi. Un uomo tra la folla grida "Aiga ae corde", acqua alle corde. Gli operai eseguono e tutto procede per il meglio. L'uomo viene arrestato ma Sisto V lo grazia e gli concede un premio: Saranno lui e i suoi discendenti a fornire al Vaticano le palme per la Settimana Santa. Quell'uomo era un marinaio ligure, si chiamava Benedetto Bresca. Era un bordigotto o un sanremese? Quattrocento anni dopo, le due città se lo contendono ancora.

da "Bordighera" di A.Besio, 1998,SAGEP-Genova
Foto: Personaggio caratteristico di Bordighera da "L'immagine turistica di Bordighera..."

Le Scuole Comunali

Le Scuole ComunaliGarnier, alla ricerca di un terreno dove costruire la sua villa in Riviera, nel 1871, chiese al Comune di Bordighera di vendergli "il locale delle scuole mas...

Per saperne di più >

Stefano von Neuhoff

Nel 1894 venne a Bordighera Stefano Neuhoff che seppe trarre largo profitto dall'esperienze del Winter, che egli tanto ammirava. Neuhoff introdusse nelle nostre coltivazioni quella...

Per saperne di più >

Il Palazzo del Parco

Ex albergo, più volte ristrutturato, trasformato in teatro e spazio espositivo. E' stato la sede storica del Salone Internazionale dell'Umorismo. Qui, negli anni cinquanta, ...

Per saperne di più >