Italiano

Ville della Regina Margherita

Ville della Regina Margherita

Villa Margherita (alta su Via Romana) era la residenza privata della regina Margherita di Savoia (1851-1926), affezionatissima ospite di Bordighera. Arrivò in città la prima volta nel 1879; scese al Cap Hotel, quindi fu ospite di Rafael Bischoffsheim, ricchissimo banchiere tedesco, nella villa (attigua a villa Margherita) che questi aveva fatto costruire nel 1873 dall'architetto Charles Garnier. Villa Bischoffsheim, dove il padrone di casa riceverà, tra i tanti illustri amici, il chimico francese Louis Pasteur, verrà abitata in seguito da una famiglia inglese che la ribattezzerà Etelinda; sarà poi acquistata dalla stessa regina Margherita. Nel 1914, la sovrana deciderà di costruire, in posizione leggermente rialzata, una nuova e più vasta abitazione, progettata in stile neobarocco dall'architetto Luigi Broggi, inaugurata il 25 febbraio 1916, residenza ufficiale della regina durante la stagione invernale. A Villa Margherita, nell'aprile del 1925, si incontreranno il principe Umberto di Savoia e la principessa Maria José del Belgio; e qui, il 4 gennaio 1926, si spegnerà, a 74 anni la sovrana. "Addio regina buona e soave", così la piangerà "Il SecoloXIX". I Savoia doneranno la villa all'Associazione Nazionale delle Famiglie dei Caduti e Dispersi in Guerra, che tutt'oggi la gestisce come casa di soggiorno. Vale la pena poi ricordare che attualmente il Vivaio Walter Branchi di Orvieto ha a disposizione la "Reine Marguerite d'Italie", una rosa veramente rara e di grande fascino, dedicata dal vivaio belga Soupert & Notting alla regina d'Italia nel 1904. Il rosaio fa parte del gruppo delle "Ibride di thé", vigoroso e con fogliame verde scuro. I fiori sono grandi e pieni con petali serrati di colore carminio scuro. Il profumo é intenso.

da "Bordighera" di A. Besio,1998,SAGEP-Genova.
Foto: Una delle ultime immagini della  Regina Margherita

Pio VII

Nel 1813 Pio VII, ormai libero dalla prigionia napoleonica aveva intrapreso il viaggio di ritorno verso Roma. Una cronaca del tempo narra che, avendo sostato a Bordighera, fu erett...

Per saperne di più >

Fredric Hamilton

Fredric Hamilton venne in Italia nel 1872. Egli amò profondamente la nostra terra e ne studiò particolarmente le vicende climatiche, interessandosi anche alla topolog...

Per saperne di più >

I Caduti

I Caduti di BordigheraQeste pagine,contenenti i nomi dei caduti di Bordighera in tutte le guerre, sono realizzate in collaborazione con Albodoro Italia (http://www.albodoroitalia...

Per saperne di più >