Italiano

03. Nel 411

03. Nel 411 Un anacoreta di nome Ampelio approda su queste coste dall'Egitto. Secondo la leggenda, porta in dono noccioli di dattero. Grazie a lui Bordighera diventerà "la regina delle palme", assumendo quell'immagine esotica che sorprenderà tanti viaggiatori. Ampelio vive in una grotta tra gli scogli, sopra la quale sarà edificata una piccola chiesa. Qui sorgeranno, nel Medioevo, un priorato benedettino e un castello, poi distrutto nel XIII secolo dai genovesi.

Hermann Nestel

Nel 1882 giunse nella nostra regione Hermman Nestel per illustrare il volume "Die Riviera". Colpito dalla straordinaria belleza della zona nel 1887 Nestel su trasferì defini...

Per saperne di più >

Giacomo Rastello

Così Dino Taggiasco  in "Bordighera: storia e leggenda, usi e costumi, istituzioni e cittadini benemeriti " descrive il dottor Giacomo Rastello: " Diremo infine di un s...

Per saperne di più >

15. Nel 1903

1903Edmondo De Amicis dedica una delle sue spiritose "Pagine Allegre" a Bordighera, ribattezzata "Paradiso degli Inglesi". Durante la stagione invernale, la col...

Per saperne di più >