Italiano

13. Nel 1872

13. Nel 1872

1872

Dopo la strada, arriva anche la ferrovia. Il treno moltiplica l'affluenza dei turisti. Famiglie francesi, inglesi, russe, austriache, tedesche viaggiano sulle principali linee "grand-express" che attraversano l'Europa, come la Pietroburgo-Varsavia-Vienna-Cannes (che nel tratto italiano ferma anche a Bordighera). Un giornale locale loda "la benefica potenza del vapore", grazie al quale"di anno in anno" la città assiste compiaciuta a "cotanto crescere di forestieri". Bordighera è una stazione invernale. I turisti arrivano in autunno e ripartono in primavera. Solo molto più tardi la città verrà frequentata anche d'estate.

Alexej Jawlensky

Nervi, Sanremo, Bordighera, Sestri Levante, Rapallo. Tra Ottocento e Novecento, ma soprattutto nel 1917, le due riviere liguri furono assiduamente frequentate da turisti e transfug...

Per saperne di più >

Borghetto San Nicolò

Con Sasso, una delle due frazioni di Bordighera. Il 2 settembre 1470 trentadue famiglie di Borghetto decisero la costituzione della nuova comunità di Bordighera. Una lapide...

Per saperne di più >

L'Hotel Angst

L'Hotel Angst L'Hotel Angst fu, tra il XIX ed il XX secolo, uno degli alberghi più prestigiosi ed eleganti. L'Hotel Angst, anche se fatiscente ed abbandonato, rimane ancor...

Per saperne di più >