Italiano Italiano

Carlo Betocchi a Bordighera

Carlo Betocchi a Bordighera

CARLO BETOCCHI A BORDIGHERA E DINTORNI


a cura di Luigi Betocchi

Questo volumetto è la testimonianza di un affetto che Carlo Betocchi dimostrò verso Bordighera dove " trascorse brevi ma reiterati periodi durante i quali, se anche il suo esprimersi poetico non raggiunse i toni e i contenuti più alti, tuttavia manifestò e ritrovò i sentimenti intimi e semplici degli affetti familiari e delle amicizie". L'operetta, così come l'ha voluta definire il nipote Luigi Betocchi nella presentazione, descrive i primi contatti con l'estremo ponente ligure, la corrispondenza con gli amici Giacomo Natta, Luciano De Giovanni, Maria Pia Pazielli ed Enzo Maiolino, il momento dell'addio e della lontananza. L'ultima parte del volumetto è una piccola raccolta di immagini e documenti. Un'opera che si potrebbe definire, intima, puntillista, dove cultura e affetto sono fuse in modo inscindibile tra loro. Il volumetto contiene una lettera di Mario Luzi.

VANNI SCHEIWILLER, MILANO, 1996