Italiano Italiano

Il Viaggio. Un viaggio nel viaggio

Titolo significativo quello scelto per il saggio del dodicesimo corso di teatro di "LIBER theatrum" da Diego Marangon, regista e curatore del gruppo che anche quest'anno, assi numeroso, ha partecipato e si è impegnato a fondo per un risultato che sarà certamente lusinghiero. "IL VIAGGIO. UN VIAGGIO NEL VIAGGIO" è in programma sabato 20 giugno 2015 alle ore 21.30 sul palco dei Giardini della ex Chiesa Anglicana, nell'ambito delle manifestazioni estive organizzate dal Comune di Bordighera.

Immagine per: Il Viaggio. Un viaggio nel viaggioRegia di Diego Marangon, assistenza fotografica di Graziella Caliò. Un vero e proprio percorso che ha immerso gli allievi nella ricerca di se stessi, dove l'emozione regna sovrana. "Perché ciò che non si è mai visto si trova dove non si è mai stati, soprattutto dentro di noi". 

E’ infatti insieme con se stessi che si intraprendono i viaggi più sorprendenti e indimenticabili: viaggi suggestivi, viaggi senza meta e senza limiti nei quali alla fine si trova la via… se prima si è avuto il coraggio di perdersi. Viaggi non tanto e non solo geografici, quanto piuttosto nel ricordo, nella memoria, alla ricerca di un senso della vita, dove sono i desideri che spesso ci conducono per mano, dove è più difficile arrivare, perché ciò comporta anche incontrare e convivere con il dolore e la sofferenza.

“Un viaggio nel viaggio” quindi, soprattutto “dentro di sé”, nella sfera spirituale e più intima dell’animo umano. Accompagnati non solo dalle riflessioni di Tiziano Terzani o di Claudio Magris, ma anche in particolare dalle parole di Andrej Tarkowsky e Rabindranath Tagore, di Alessandro Baricco ed Eugenio Montale, e ancora di Hermann Hesse, Paulo Coelho, Josè Saramago, Antonio Machado, senza dimenticare tra le altre quelle di Blaga Dimitrova o dell’immancabile Wislawa Szymborska, per concludere il tutto in maniera corale e assolutamente inattesa, per costringerci una volta di più a riflettere e meditare in maniera poetica e lirica, grazie alle parole di Erri De Luca, sulla più grande tragedia umana ed emergenza umanitaria dei nostri giorni. Il viaggio di chi cerca scampo: dalla guerra, dalla violenza, dalla fame, dalla mancanza di lavoro e soprattutto di speranza per un domani possibile per se e i propri figli, oggi come un tempo per gli Italiani… 

Quattordici gli interpreti: Anna VIGLIAROLO, Cinzia GUGLIELMI, Emilia SERPICO, Eva Maria ELIKANN, Francesca BURGISI, Laura SIBILLA, Marina PRATELLI, Marisa CITA, Marta SILIATO, Mauro LANTERI, Monica GRAGNANI, Paola RAVANI, Patrizia MACCARIO, Teresa BANNINO.

 INFO: 3386273449 / liber.theatrum@gmail.com / www.libertheatrum.com

La locandina dell'evento