Italiano

05. Nel 1296

05. Nel 1296 Una bolla di papa Bonifacio VIII definisce il monastero di Sant' Ampelio (posto nell'occasione sotto la giurisdizione del monastero di San Fruttuoso di Capodimonte) monasterium Sancti Ampelii subtus Burdigheta. Il nome Burdigheta (da cui Bordighera) deriva forse dalla parola franco-provenzale bordigue, che identifica una pescaia, ovvero una laguna artificiale chiusa da paratie di canne, utilizzata all'epoca da un primo gruppo di poche famiglie di pescatori che probabilmente già abitavano la collina sopra Capo Sant'Ampelio. L'esistenza di un nucleo abitato, con quindici famiglie residenti, è ancora documentata nel 1340. Burdigheta allora è una piccola "villa" alle dipendenze di Ventimiglia. Successivamente la zona dev'essere stata abbandonata.

Il Palazzo Comunale

E' uno dei numerosi edifici di Bordighera progettati dall'architetto Charles Garnier. In principio era una scuola; divenne poi sede del municipio. Sulla facciata campeggia lo stemm...

Per saperne di pi¨ >

MagiargÚ

La statua di Magiargé, al centro della settecentesca fontana che sta sotto il Municipio,è uno dei simboli di Bordighera. Magiargé - il nome sarebbe una corruzi...

Per saperne di pi¨ >

Clarence Bicknell

Clarence Bicknell fu scienziato naturalista ed anche uomo di chiesa. Egli giunse nella nostra città nel 1878 e subito si dedicò allo studio della flora, non solo di B...

Per saperne di pi¨ >