Italiano

05. Nel 1296

05. Nel 1296 Una bolla di papa Bonifacio VIII definisce il monastero di Sant' Ampelio (posto nell'occasione sotto la giurisdizione del monastero di San Fruttuoso di Capodimonte) monasterium Sancti Ampelii subtus Burdigheta. Il nome Burdigheta (da cui Bordighera) deriva forse dalla parola franco-provenzale bordigue, che identifica una pescaia, ovvero una laguna artificiale chiusa da paratie di canne, utilizzata all'epoca da un primo gruppo di poche famiglie di pescatori che probabilmente già abitavano la collina sopra Capo Sant'Ampelio. L'esistenza di un nucleo abitato, con quindici famiglie residenti, è ancora documentata nel 1340. Burdigheta allora è una piccola "villa" alle dipendenze di Ventimiglia. Successivamente la zona dev'essere stata abbandonata.

Luigi Allavena

Luigi Allavena fu un delicato acquarellista. Nessuno meglio di lui ha illustrato gli angoli più suggestivi della Bordighera Vecchia, i suoi vicoli, le sue palme e la sua gen...

Per saperne di pi¨ >

Orfeo Martelli

Orfeo Martelli fu il primo direttore didattico della Magnifica Comunità degli Otto Luoghi. Nato nel 1854 a Casola Valsenio (Ravenna), fu amico di Alfredo Oriani, di cui freq...

Per saperne di pi¨ >

Hermann Nestel

Nel 1882 giunse nella nostra regione Hermman Nestel per illustrare il volume "Die Riviera". Colpito dalla straordinaria belleza della zona nel 1887 Nestel su trasferì defini...

Per saperne di pi¨ >