Italiano Italiano

Villa Etelinda

Villa Etelinda (alta su Via Romana) era la residenza privata della regina Margherita di Savoia (1851-1926), affezionatissima ospite di Bordighera. Arrivò in città la prima volta nel 1879; scese al Cap Hotel, quindi fu ospite di Rafael Bischoffsheim, ricchissimo banchiere tedesco, nella villa (attigua a Villa Margherita) che questi aveva fatto costruire nel 1873 dall'architetto Charles Garnier. Villa Bischoffsheim, dove il padrone di casa riceverà, tra i tanti illustri amici, il chimico francese Louis Pasteur, verrà abitata in seguito da una famiglia inglese che la ribattezzerà Etelinda; sarà poi acquistata dalla stessa regina Margherita. Nel 1914, la sovrana deciderà di costruire, in posizione leggermente rialzata, una nuova e più vasta abitazione - Villa Margherita appunto - progettata in stile neobarocco dall'architetto Luigi Broggi, inaugurata il 25 febbraio 1916, residenza ufficiale della regina durante la stagione invernale.

da "Bordighera" di A. Besio,1998,SAGEP-Genova.
Foto: Una delle ultime immagini della  Regina Margherita

Per l'home page di questo sito www.bordighera.it


Galleria Fotografica